16-04-2008

Salve ho 29 anni e da circa due anni mi sono

Salve ho 29 anni e da circa due anni mi sono accorta (a seguito di intervento al setto nasale) di avere battiti cardiaci accellerati (intorno a 90/100 al minuto). Ho eseguito esami tiroide, ecodopler, elettrocardiogramma, holter e tutto è risultato nella norma ma i battiti restano così! E' possibile che sia dovuto a un fatto di ansia? il mio medico non mi ha mai detto di prendere degli ansiolitici, lei pensa che sia il caso di provarci? grazie per la sua risposta . Dimenticavo, quali danni recano al cuore battiti così accellerati?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Lo stato ansioso può determinare un incremento della frequenza cardiaca. Se il suo medico non ha ritenuto opportuno prescrivere ansiolitici non credo sia il caso di “provarci”. Una frequenza cardiaca di 90-100 minuti non provoca danni cardiaci. Se non lo fa, le consiglio di praticare una blanda attività sportiva.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare