Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Salve, mia madre nel giugno scorso si è

Salve, mia madre nel giugno scorso si è sottoposta ad un intervento per l'asportazione di un tumore al seno. Prima dell'intervento erano state riscontrate 3 macchie (non sono in possesso del referto) all'Ecografia che l'oncologo aveva indicato come non Metastasi. Dopo Chemioterapia (abbastanza forte) e radioterapia, nei controlli di Follow up, l'ecografia (con liquido di contrasto) ha identificato 7 zone ipoanecogene (max 15mm) mentre la TAC ne individua 4 come iperdense. Il sospetto e' che si tratti di metastasi. In attesa di ulteriori accertamenti (quali sarebbero gli esami gold da effettuare in questo caso?) vorrei sapere se quanto descritto è compatibile con questa infausta diagnosi e quali altre patologie potrebbero essere compatibili con questi dati. Grazie infinite anticipatamente.
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
Può essere utile eseguire un agoaspirato con ago sottile (FNAB) ecoguidato a livello delle lesioni focali epatiche riscontrate. Così è possibile cercare di verificare la natura delle lesioni stesse. In alternativa alla diagnosi di metastasi potrebbe trattarsi di cisti epatiche od angiomi.
Risposto il: 29 Marzo 2004
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali