20-12-2005

Salve, nel 1993 mia madre (che ora ha 52 anni e

Salve, nel 1993 mia madre (che ora ha 52 anni e pesa 105 Kg) ha subito una Mastectomia al seno sinistro a causa di un tumore. Nel 1996 è ricomparso qualcosa non ben definito e inoperabile (trattato con Chemioterapia) con gravi danni alla sua persona in quanto è rimasta semiparalizzata. I medici non hanno dato una vera spiegazione perchè le analisi non hanno dato nessun riscontro con alcuna malattia particolare. La loro definizione è stata Sindrome paraneoplastica con degenerazione cerebellare subacuta e hanno detto che sarebbe morta entro una settimana. Tuttora è ancora in vita con supporti farmacologici (Gabapentin) e fisioterapia che insieme al nostro aiuto l'hanno resa quasi autosufficiente e malgrado tutto (visione doppia, tremore, mancanza di equilibrio) sta ancora bene. Potreste darmi informazioni su questa malattia, sull'aspettativa di vita e il progredire della malattia stessa? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Al di là di ogni valutazione teorica la storia clinica, indubbiamente particolare ed interessante, orienta all’ottimismo. Non sono chiari gli esami istologici, il trattamento chemioterapico effettuato e i referti degli esami neurologici effettuati; esiste la cerebellite paraneoplastica o da farmaci… A questo punto, visto il tempo trascorso in continuo, seppur lento, miglioramento clinico si consiglia il solo follow-up periodico clinico strumentale.
TAG: Tumori | Oncologia