Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-10-2006

Salve, sono un ragazzo di 28 anni ed ho subito un

Salve, sono un ragazzo di 28 anni ed ho subito un trapianto cardiaco nel '94. Non ho mai avuto nessun problema fino ad oggi, ma recentemente a causa di un rigetto (probabilmente dovuto perchè a volte ho scordato di prendere la terapia) e a causa di un problema alle coronarie che mi han portato a subire un'angioplastica sempre nello stesso periodo del rigetto, ho qualche problemino nel recupero, nel senso che a distanza di qualche settimana faccio ancora fatica a fare piccoli sforzi (tengo a precisare che ho sempre praticato palestra e attività sportive senza problemi). Dopo tutto quasto mi è sorta una domanda: riuscirò a rimettermi come prima? e poi volevo sapere se esiste una sorta di "aspettativa di vita" per un trapiantato, cioè se un cuore nuovo ha una certa durata oppure se ben tenuto può continuare come uno normale. Grazie buongiorno.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il cuore nuovo, se ben tenuto, può durare molto a lungo. Però Lei se ha scordato di prendere la terapia, non lo sta tenendo molto bene… È importantissimo, per un trapiantato di cuore, ricordarsi con precisione tutti i farmaci e riferire ogni problema, anche se di lieve entità, al centro TRAPIANTI da cui è seguito. Solo così facendo potrà garantire al suo nuovo cuore la massima efficienza nel tempo, e garantire a se stesso una vita (anche comprensiva di attività sportiva) più normale possibile.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!