22-10-2002

Salve, volevo qualche chiarimento: ho avuto un

Salve, volevo qualche chiarimento: ho avuto un rapporto a rischio di gravidanza in quando si rotto il preservativo e quando il mio ragazzo ha tirato fuori il pene è schizzato tutto ma non so se qualche goccia di Sperma sia rimasta dentro, tutto questo è successo ad 1 settimana più o meno dalla presunta data di attesa del ciclo (ancora non sono arrivate le mestruazioni) specifico che prendevo la pillola fino al 17/09/02 dopo aver fatto la pausa di 7 giorni previsti le ultime mestruazioni le ho avute intorno al 10/09/02 il rapporto è avvenuto il 06/10/02, domanda che rischio di gravidanza c''è? Il preservativo su di una persona forse allergica al lattice può provocare un''Infezione simile alla Candida o far ritornare la candida diagnosticata e curata un anno prima? Con un''infezione simile è possibile una gravidanza? I sintomi dell''infezione sono: ho delle secrezioni bianche tipo sperma, bruciore, genitali gonfi, fastidio anche nel tenere la biancheria intima. In caso di gravidanza che sintomi dovrei avere?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, il rischio di una gravidanza c’è. La pillola del giorno dopo (contraccezione d’emergenza) può essere assunta fino a 72 ore (3 giorni) dal rapporto. Dopo, l’unica cosa da fare è un test di gravidanza. I test in commercio diventano positivi con un basso valore di beta-HCG (l’ormone che viene prodotto se è iniziata la gravidanza): 25-50 UI. Tuttavia conviene effettuare il test a distanza di 17-20 giorni dal rapporto a rischio. Non vi sono segnali sicuri della avvenuta fecondazione: i sintomi premestruali (crampi, tensione mammaria ecc.) sono gli stessi di una gravidanza iniziale. I sintomi che lei descrive (perdite biancastre, bruciore, gonfiore) sono probabilmente dovuti a un’infezione da Candida. La Candida è un fungo che vive nel nostro intestino e può propagarsi alla regione vulvo-vaginale. Questo si verifica soprattutto in alcune situazioni: durante l’assunzione della pillola, nel periodo premestruale, in situazioni di stress, in gravidanza. Anche con una vaginite è possibile che il concepimento avvenga. Probabilmente sarà necessaria una terapia. Si rivolga ad un ginecologo: una vaginite da Candida è facilmente diagnosticabile con la visita. Nel frattempo curi particolarmente l’igiene intima, utilizzi solo biancheria intima di cotone e non indossi indumenti attillati.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!