16-02-2006

Salve... vorrei richiedere il vostro parere

Salve... Vorrei richiedere il vostro parere riguardo il mio problema... Due settimane fa sono stato dimesso dall'ospedale dove ero stato per una settimana per una epatite. Per i medici all'inizio doveva essere una Epatite virale, ma la certezza è stata smentita dalle prime analisi. Durante la degenza in ospedale presentavo febbricola, ittero, dovuto all'enorme innalzamento della bilirubina (arrivata fino a 13), innalzamento di fosf. alcalina, GOT(AST), GPT(ALT), Gamma gt, ma tutti gli altri esami routinari nella norma. Vengo dimesso con il consiglio di tornare dopo un mese per le analisi, dato che i valori erano tutti tornati nella norma. Dopo tre giorni che sono uscito dall'ospedale mi è tornata febbre, ittero e prurito. Il medico mi ha subito fatto rifare gli esami, con la differenza che ora, oltre a presentare uricemia(10), GOT(AST)(118), GPT(ALT)(1137), gamma gt(184), fosf. alcalina(177) e bilirubina(3,2) innalzati, anche i leucociti sono più alti della norma (16,28) (75,5%). Colesterolo e trigliceridi sono assolutamente nella norma. L'epatite non sono ancora riuscito a capire da cosa sia stata provocata, mi potrebbe aiutare saperlo? Quale potrebbe essere il mio problema? Grazie
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Il valore piuttosto elevato della ALT impone la diagnosi differenziale con le varie forme di epaite acuta. In primo luogo con le forme virali (HAV, HBV, HCV, da CMV, da EBV, etc). Da valutare inoltre se sia presente abuso di bevande alcoliche, se vi sia un uso di farmaci epatotossici, o di sostanze stupefacenti. Infine, da valutare alla ecografia se vi sono segni di dilatazione delle vie biliari. Da non trascurare possibili ipotesi diagnostiche alternative quali la colangite sclerosante e la cirrosi biliare primitiva. In definitiva è necessario che si sottoponga ad un approfondimento diagnostico da effettuare, eventualmente in ambiente ospedaliero mediante ricovero.