14-03-2006

Signora giovane colpita da infarto con conseguente

SIGNORA GIOVANE COLPITA DA INFARTO CON CONSEGUENTE RIDUZIONE DI FUNZIONALITA' CARDIACA E RELATIVO DILATAMENTO, CON CARTELLA CLINICA COMPLESSA E GIA' SOTTO CURA FARMACOLOGICA, NON AVENDO EFFETTI TERAPEUTICI SODDISFACENTI ED ESSENDO COSTANTEMENTE A RISCHIO PEGGIORATIVO, CHIEDE DOVE SIA POSSIBILE ESSERE CURATA CON LE NUOVE TECNICHE IMPIEGANTI STAMINALI RIPARATRICI. NON AVENDO DISPONIBILITA' ECONOMICHE MA BISOGNO URGENTE DI TERAPIE, LA SIGNORA CHIEDE ANCHE SE FOSSE POSSIBILE OFFRIRSI COME TESTER VOLONTARIO PER TALI APPLICAZIONI, IN STRUTTURA INTERESSATA AL SUO CASO. CONFIDANDO IN VOSTRE INDICAZIONI, PER QUELLO CHE RIGUARDA CLINICHE E CONTATTABILITA' DELLE STESSE, RINGRAZIA SENTITAMENTE PER IL VOSTRO SERVIZIO.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’impiego delle cellule staminali in Cardiologia è ancora a livello sperimentale ed i risultati, presentati in recenti Congressi, sono dubbi. Inoltre in Italia non sono ancora risolti gli aspetti normativi della sperimentazione di questo tipo in Cardiologia.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!