Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10-07-2006

Soffro di fibrillazione atriale parossistica,

Soffro di fibrillazione atriale parossistica, episodi sporadici di breve durata, il 09 giugno ho fatto l'ablazione transcatetere con RF all'HSR di Milano. Viste le difficoltà di una visita di controllo a breve anche in concomitanze delle ferie estive, come mi devo comportare per ridurre la terapia dopo averla fatta per almeno due mesi come prescritto, dopo l'intervento. Terapia: Sotalex 80 - 1cp X3 Coumadin (valore ottimale) -1cp + 1/4 X1 ore 17 almarytm 1cp X2 Karvea 1cp x1. Dopo l'intervento nessun episodio anomalo, tranne il giorno delle dimissioni (battito del cuore accelerato). Si ringrazia anticipatamente.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Ogni centro adotta uno schema specifico di trattamento dopo l’ablazione. Forse è meglio continuare la terapia che le è stata prescritta fino al prossimo controllo, o sentire il centro dove è stata sottoposta all’ablazione.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!