28-02-2006

Sono affetto da epatite b cronica da molti anni. a

Sono affetto da Epatite B cronica da molti anni. A seguito di valori alterati e altalenantidelle Transaminasi (got: tra 22 e 84; gpt tra 23 e 129), dell'HBV-DNA oscillanti tra 7.600 e 1.890.000 cp/ml), dell'anti HBc IgM (elisa)( tra 0,241 e 0,381) sono stato sottoposto a Biopsia del fegato. I risultati ottenuti sono i seguenti. Biopsia epatica: Epatite cronica (grado 2, stadio 2) IK = 8 (3+1+3+1). Siderosi epacocitaria di grado moderato, zonale, a granuli fini e grossolani. II: HbsAg ++-(positività citoplasmatica e di membrana), HbcAg negativo. GOT = 59 (v.n. 10-37), GPT =97(v.n. 25-65), antiHBc IgM = 0,180, HBV-DNA = 1.200.000 ( v.rif. 2.000 - 100.000.000). Restanti valori quasi tutti nella norma. E' questa una situazione da richiedere una terapia con l'interferone peghilato o è il caso di soprassedere e tenere sotto controllo la situazione monitorando le transaminasi ed altri esami specifici? Ho 62 anni. Sono compatibili l''attività podistica ed il bere a tavola vino rosso nelle quantità di 50 - 100 ml. per ogni pasto?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Riteniamo che non sia da escludere “a priori” una terapia antivirale, nel suo caso. Da valutare interferone o lamivudina. Non vi è alcuna incompatibilità con l’attività podistica; mentre sconsigliamo l’assunzione di bevande alcoliche.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna