16-01-2004

Sono donatore di sangue. dalle ultime analisi

Sono donatore di Sangue. Dalle ultime analisi risulta (presumo) un livello alto di Transaminasi tanto che mi è stato richiesto di ripetere gli esami della Transaminasi. La mia donazione è risultata inutile per via di questa alterazione? grazie in anticipo.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La sua condizione è molto generica e richiede un ulteriore approfondimento per fare luce. Infatti un solo riscontro di alterazione dei valori di transaminasi può non avere alcun significato patologico ma essere dovuto ad errore di laboratorio (sempre possibile nel 5% dei casi, ovunque), oppure ad una causa occasionale del tutto transitoria (ad es. una sindrome influenzale misconosciuta), od all’uso di farmaci più o meno occulto. Quindi, per prima cosa, tali esami vanno ripetuti nel tempo (ogni mese per 5-6 mesi) per trovare una conferma della alterazione. Se dovesse essere confermato tale dato, allora vanno presi in considerazione tutti gli esami di 2° livello volti ad individuare eventuali cause di danno epatico, in funzione di quelle che sono le caratteristiche individuali della sua persona (abitudini alimentari, abitudini circa le bevande alcoliche, uso di farmaci, eventuali modalità comportamentali a rischio di trasmissione di virus epatitici, valutazione nutrizionale, in particolare stato di eccesso ponderale od obesità, altre patologie associate). Come vede, la condizione di alterazione isolata delle transaminasi che lei riporta è molto preliminare e bisogna affidarsi alle cure di uno specialista epatologo che provveda a dirigerla in quello che è il viaggio diagnostico-terapeutico che dovrà intraprendere.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!