08-09-2006

Sono un ragazzo di 35; all' eta' di 16 anni

sono un ragazzo di 35; all' eta' di 16 anni durantre un controllo x attivita' agonistica (calcio) mi e' stata riscontrato il WPW. Ho smesso di praticare attivita' agonistica x 4 anni dopo di che dopo alcuni esami ecg,holter, transesofagea,mi e' stato rilasciato il certificato x attivita' agonistica.In questi 15 anni ho svolto regolarmente la mia attivita' di atleta, quando avevo fenomeni di tachicardia mi fermavo e passavano da soli,avevano durata di circa 10 minuti e una frequenza di una volta ogni due mesi. Volevo farle domande:-1- da che cosa sono generati questi fenomeni? sforzo fisico eccessivo, emozioni forti o che altro?-2- mi capita di avere tachicardie nel periodo in cui non mi alleno e' normale? -3- che rischi ho continuando a giocare -4-mi consiglia di fare un intervento?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Credo che lei abbia bisogno di una nuova valutazione cardiologica per idoneità.
I portatori di WPW sono soggetti ad aritmie che possono eventualmente essere trattate con farmaci. In caso di recidive la terapia ablativa ha fatto passi da gigante e risolverebbe il problema definitivamente.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!