Sono una signora sessantenne (63 Kg - 1,65 h) che dall'età di trenta soffre di episodi sporadici di aritmia (a volte extrasistoli a volte tachiardie improvvise, come se il Cuore andasse in corto circuito, che recedono spontaneamente dopo 5 - 10 secondi). Ho parlato di questo disturbo con vari medici senza però riuscire a evidenziarlo su ECG. Da... Leggi di più circa 10 anni prendo un beta bloccante orale (Tenormin) per un episodio di ipertensione scoperta casualmente (190max 110min). Con la cura la pressione si è regolarizzata e si mantiene tuttora a livelli normali. A febbraio ho atto un ecocardiogramma e un holter. Il refeerto dell' ECO è il seguente: ATRIO DS: dilatazione lieve CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE:Ventricolo sn con normale spessore delle pareti e con buona funzione sisto-diastolica (FE>55%). Lieve dilatazione bi atriale per incremento del diametro antero posteriore Modesta sclerosi della radice aortica con semilunari mobili non significativamente ispessite; al doppler lieve Rigurgito valvolare Rigurgito valvolare mitalico di grado lieve , senza evidenti alterazioni morfologiche valvolari Rigurgito tricuspidale di grado lieve moderato che permette di stimare una pressione polmonare sistolica non significativamente aumentata. L'holter ha dato responso negativo. Il medico di famiglia mi ha detto di non preoccuparmi Il motivo per cui chiedo questa consulenza è che da una settimana avverto moltissime extrasistoli molto frequenti e continuate nel corso dell'intera giornata. Meno a riposo; ma basta il solo camminare a provocare il disturbo con una strana senzazione di cuore che frulla nel petto pulsa a livello della carotide sn. A questo livello il disturbo è oggettivamente fastidioso anche se cerco di non dagli peso. Sono sfiduciata dagli esami medici che non riescono a coglire il disturbo ne so che importanza dare allo stesso. Devo parlarne al medico o aspettare che il disturbo scompaia dal momento che il dottore dice che il mio cuore è fondamentalmente sano? E anche in questo caso esiste un farmaco , oltre ai beta bloccanti che già assumo, in gradi di eliminare o attenuare questa fastidiosa sintomatologia? Grazie per la risposta.