Sono un paziente sottoposto di recente ad un intervento di surrenectomia sinistra per Adenoma secernente aldosterone. Il sintomo prevelente della mia malattia durata undici anni di alterne Diagnosi è l'Ipertensione arteriosa sisto-diastolica che purtroppo dopo oltre sei mesi dall'intervento continua ad asserci, ma con valori più sostenibili. Accertato che l'unico motivo della mia ipertensione fosse l'iperaldosteromismo quale altra causa continua a produrre nel mio caso ipertensione arteriosa? Quali conseguenze possono derivare da un intervento di surrenectomia sinistra e quali precauzioni e opportuno adottare? Vi ringrazio anticipatamente delle risposte che vogliate fornirvi. Ciro.