15-05-2006

Terapia e attività fisica

Ho subito, nel Gennaio 2005, l'impianto di 4 bypass per ischemia coronarica non risolvibile con angioplastica. Non ho subito infarto. Ai successivi controlli risulto in buono stato (FE ventricolo sx 65%) e mi viene consigliata attività fisica. Mi è stato inoltre diagnosticata una tachicardia sotto sforzo repentina (appena iniziata la prova da sforzo, raggiunti 130-140 bpm). Attualmente in cura con TORVAST TENORMIN (1/2 cp giorno) SEACOR CARDIOASPIRINA TRIATEC. Svolgo attività ciclistica non agonistica 2-3 volte x settimana. sedute di 2 ore circa a 110-140 bpm (nella seconda ora il battito rallenta a 110-120). Posso continuare questa attività e, semmai, integrarla con altre? Cordiali saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Fa bene a fare attività fisica e la integri pure con passeggiate all’aria aperta.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!