Gentili Dottori,vi scrivo per chiedere un semplice parere riguardo a quanto consigliatomi:Assumo da poco più di un mese 200mg di carbamazepina, 10gc di lexotan e 2gc di laroxyl più, al mattino, integratori (benadon e glutaven).La mia diagnosi non risulta ben chiara, mi son recato dal mio (ormai ex) psichiatra in quanto convinto di avere il doc... Leggi di più (oggetto delle ossessioni: l'intelligenza e la paura di perderla). Il dottore (scelto dopo aver letto suoi articoli su internet in cui presentava casi simili al mio, curati con terapia anti stress a bassi dosaggi) diceva fosse pensiero parassitario dovuto a stress e pressione, quindi non doc.Non contento del rapporto creatosi e di altri fattori (lontananza in primis) ho deciso di cambiare specialista, tentando questa volta nel pubblico (Avrò la visita il 9 agosto).Fatta questa breve anticipazione, motivo del consulto riguarda la momentanea sospensione della terapia, consigliatami da un urologo, a seguito della diagnosi di uretrite e conseguente prescrizione di ceftriaxone e bassado.Iniziata la terapia antibiotica, non avendo per ora un medico psichiatra a cui rivolgermi, ho seguito il consiglio dell'urologo (è prassi interrompere onde evitare interazioni, lei comunque la assume da 30gg e i dosaggi son minimi, non dovrebbe avere effetti da sospensione..così disse). Ora, non ho sintomi da brusca sospensione, però ho il forte timore che questa possa in qualche modo scombussolarmi il cervello, l'equilibrio chimico e andare ad influenzare le mie facoltà mentali, nonchè logico-cognitive... è possibile? o il rischio è "solo" l'avere questi famosi sintomi da sospensione?Scusate se mi son dilungato, ci tenevo ad esporre un quadro il più possibile completo.Ringrazio anticipatamente chi avrà il buon cuore di rispondere