Salve, ho bisogno di un aiuto in merito a malattia autoimmune e linfonodi inguinali ingrossati.sono una ragazza di 28 anni,alta 1,58,peso 48 kg. alimentazione sana. abitudini quotidiane sane. quattro mesi fa a causa di continui malesseri(dolori muscolari e ossei a tutti gli arti,edemi alle gambe,tachicardia,bradicardia,vertigini,giramenti di... Leggi di più testa,astenia,affanni,apnee brevi,perdita di peso,gonfiore addominale doloroso,nasea, alvo alterno,ciclo mestruale sballato e dolorossissimo,reflussi gastro esofagei, sudorazioni notturne e febbre 37,5 per 3 mesi)sono finita in ps. dopo svariati controlli, nonostante i numerosi sintomi, sono emersi: ovaie policistiche(ovaia dx ingrossata) e TIROIDITE DI HASHIMOTO(no noduli). cura:eutirox 25 mcg per un mese e poi 50 mcg. ad oggi dopo 4 mesi nessun ulteriore esame consigliato!! umore e molti sintomi migliorati e la febbre sparita. la mia maggiore preoccupazione adesso oltre alla possibile fertilità compromessa(cosi mi hanno riferito senza giri di parole)o/e rischio di poliabortivita, sono i linfonodi inguinali ingrossati di circa 1 cm l uno, i quali mi causano, io credo loro responsabili: idolenzimento all inguine,fastidi nel camminare e da seduta(non trovo mai una posizione comoda) gonfiore alle gambe,lipomi nelle cosce,formicolii,pruriti,e cattiva circolazione,vene inguinali e pubiche e dei piedi gonfissime/sporgenti... possono essere i linfonodi la causa di questi problemi? cosa mi consiglia di fare? (a volte le gambe e le cosce sono cosi gonfie che non mi entrano i jeans e fatico a camminare!!) quali accertamenti? e possibile che siano gonfi a causa della tiroidite autoimmune? avro davvero problemi nel concepire o portare a termine una gravidanza?ho paura... grazie mille dell'aiuto.