Gentile dottore, il mio ortopedico mi ha diagnosticato una dorsalgia (ho avuto quattro crolli vertebrali, ho scoliosi, cifosi e grave osteoporosi e mi sono sottoposta a due vertebroplastica e porto un busto rigido ( il tutto da circa 6 anni)). Il dolore è forte e il paracetamolo lo lenisce appena. E’ un dolore girovago, in quanto mi fa male un po’ al fianco destro posteriore e a volte anteriore, un po’ al lato sinistro, un po’ al centro-schiena. Lui afferma che durerà per circa un mese (è iniziato il 28 febbraio e non accenna a diminuire). Non si placa né se sto in piedi o sdraiata o seduta in poltrona. E così, da circa 20 giorni prendo il paracetamolo (una compressa effervescente al giorno). Sono troppe? Il fegato può sopportarne altre? Grazie