30-07-2018

Un vizio che mi sta rovinando (Capelli)

Salve, Fin da piccolo ho avuto un vizio molto particolare, cioè quello di arricciare i capelli, sopratutto nel momento in cui mi prendevamo in bravo per farmi dormire o momenti del genere. Il problema è che crescendo me lo sono portato fino ad oggi, iniziando ad arricciare i miei capelli arrivando al punto tale di cavarmeli. Il periodo peggiore fu quello delle medie che arrivai ad avere una bella chiazza pelata parallela alla parte superiore del sopracciglio destro. Ancora oggi non mi spiego i motivi di questo vizio, so solo che mi rilassa, e mi viene soprattutto nei momenti in cui non ho nulla da fare, o sono sovrappensiero, o stressato. Dopo le medie riuscii a smettere, e ora mi è tornato da circa 8 9 mesi, e purtroppo mi sto nuovamente causando problemi a livello estetico sulla parte superiore alla fronte, si intravede che ci sono sempre meno capelli. Questa cosa purtroppo mi sta buttando giù di morale, e il pensiero che possano non riscere mi porta continuamente ad arriciarmeli. Per questo sono qui per chiedervi aiuto in merito...Se smetto i miei capelli ricresceranno? E stavo anche valutando l'ipotesi di adoperare qualche prodotto del caso, però quello che ci tengo a sapere maggiormente è i capelli cavati possono sempre e comunque ricrescere? O il fatto che è stata una cosa ripetuta nel tempo può causare problemi? Sono nelle vostre mani.

Risposta di:
Dr. Stefano Egidi
Specialista in Igiene mentale e Psichiatria
Risposta

Buongiorno; da quanto Lei riferisce il Suo problema ai capelli sembra determinato dal suo comportamento specifico, che sembra essere una variazione del sintomo della cosiddetta tricotillomania (dove una persona si strappa proprio ad arte i capelli e/o peli). Questo come chiama Lei "vizio", puó essere il sintomo emergente di un ansia sottostante, che andrebbe evidenziata, compresa ed eventualmente trattata in via psicologica e/o farmacologica. Certamente la ripetuta estirpazione di capelli, laddove sia incluso il bulbo, puó rendere difficile una piena ricrescita. Le consiglierei dunque di fare riferimento ad uno psicologo/a per una valutazione del Suo problema.

TAG: Adulti | BMI - Sovrappeso | Capelli e peli | Disturbi dell'umore | Giovani | Malattie psichiatriche | Psichiatria | Psicologia | Salute mentale | Terapie