Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-02-2013

Una cura con SSRI per la depressione ansiosa con somatizzazioni

gentile dottore le scrivo perche' sto' davvero molto male,credo di essere arrivata al capolinea..mi sento male fisicamente e mentalmente, soffro di continui capogiri, formicolii agli arti inferiori senso di stordimento,sento come se avessi veri e propri deficit cognitivi,sto' molto male...a seguito di un problema famigliare con vari litigi ho cominciato ad essere fobica..ho paura di uscire di espormi e questo mi sta' facendo morire lentamente,sento proprio che le forze mi abbandonano...non riesco piu' ad aprirmi ne ad affidarmi a nessuno ho dentro di me solo tanta angoscia che mi fa tribolare e mi accellera i battiti cardiaci fino a farmi sentire sfinita e senza forza..mi vergogno a dirlo ma sto' pensando sempre piu seriamente al suicidio,ho paura che in un momento di forte panico e sconforto io possa commettere un gesto estremo..visto che lo vedo come unica via di liberazione a tutto quello che da 3 anni e piu' precisamente da 8 mesi sto' passando...non ce la faccio piu' non ce la faccio piu'! sono convinta ormai che non tornero' piu' ad avere una vita dignitosa e saro' costretta a vivere nell' oscurita' e nella paura...mi viene una forte ansia per qualsiasi cosa che devo fare ,anche uscire per fare il giro del quartiere..questa non e' piu vita...sono stata da un neurologo pochi giorni fa' per esporgli i miei problemi fisici quelli elencati sopra, capogiri, stordimento formicolii angoscia etc..e non so' perche' questo dottore senza neppure visitarmi con un solo dito cioe' restando comodamente seduto dietro alla scrivania mi congeda da lui dicendomi che sono ipocondriaca e soffro di depressione ansiosa..terapia: cipralex10mg, mezza pasticca per i primi 7 gg e poi una intera con controllo a 3 mesi...caro dottore mi dia un consiglio , la terapia e giusta x ritornare di nuovo a vivere? o dovrei seguire prima delle indagini a livello fisico tipo tac o cose simili,in quanto soffro di forte cervicale..caro dottore un ultima cosa mi perdoni le troppe domande,siccome assumo gia altri farmaci tra cui cardioaspirina 100 dopo pranzo, la mattina lanzoprazolo 30mg ed eutirox 25 x tiroidite..quando sarebbe opportuno prendere il cipralex onde evitare di interferire con i suddetti farmaci, la sera? la ringrazio molto x una sua risposta ...con affetto e cordialita'
Risposta di:
Dr. Federico Baranzini
Specialista in Psichiatria e Psicologia e Psicoterapia
Risposta

Gentile Utente

quanto descrive sembra ascrivibile alla sfera delle manifestazioni somatiche di una forma di malessere psichico - emotivo di tipo ansioso-depressivo. Nel suo racconto non riporta la cause o per lo meno la condizione ambientale e di vita (relazionale?) che parrebbe essere la fonte del suo malessere.

Sicuramente è importante escludere, seguendo un approccio medico ispirato alla prudenza, tutte le possibili cause orgnaniche per possono o potrebbero spiegare almeno in parte i sintomi che descrive: a maggior ragione se come dice ha già in corso trattamenti come quello per la tiroide la cui disfunzione può indurre ansia, insonnia, inappetenza, stanchezza, ecc...

Le consiglio in ogni caso di scegliere un curante che le ispiri realmente fiducia e di seguirne le indicazioni in modo preciso dopo aver condiviso con lui le sue paure (l'ansia fa venire un sacco di paure!). Infine, il cipralex è un ottimo farmaco, vedrà che tra qualche giorno, se la diagnosi fatta è corretta, ne avvertirà i benefici.

Cordiali saluti e tanti auguri

dott Federico Baranzini

Psichiatra e psicoterapeuta a Milano e Como

www.psichiatra-a-milano.it

TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!