Scrivo in quanto vorrei sapere un parere riguardo una questione delicata. Una persona a me cara, minore, mi ha confidato di aver subito una violenza sessuale da una persona estranea, circa due anni fa. Allora, ho esortato questa persona a parlarne con qualcuno, tipo uno psicologo, ma non se la sente ancora. Cosa bisogna fare? Devo attendere il... Leggi di più momento in cui questa persona si sentirà pronta a parlarne con qualcuno esperto? O devo insistere affinché si rivolga a qualcuno? Oppure, come potrei pormi io nei suoi confronti? Come esserle vicini in questo momento delicato? Apparentemente, non sembra soffrire di alcun malessere, a scuola va bene, e non ha insomma alcun sintomo che faccia pensare ad una qualche depressione. L'unica cosa è che dorme nel pomeriggio, cosa che in effetti ha sempre fatto, perché dice per il fatto di alzarsi presto la mattina. Ma io penso che a volte si decida di andare a dormire anche per evitare di pensare.