Fitness fa rima con giovani? Non più: le palestre ormai sono luoghi frequentati da persone mature e con una certa disponibilità economica. Non è un caso, dunque, se pratiche ginniche come zumba, spinning e pilates non siano più nella top ten delle attività fitness più gettonate per il 2015. Cedono il passo ad allenamenti senza pesi e dimagranti, decisamente più adatti a persone non più giovanissime.

A riferire di questo cambio di rotta è una nuova ricerca sui trend del fitness mondiale per l'anno 2015, pubblicata sull'American College of Sports Medicine Journal e condotta dalla Georgia State University su 3400 istruttori delle principali città di Stati Uniti, Sud America, Europa e Asia.

Lo stesso studio riferisce che il vero trend dell’anno che sta arrivando sarà il 'body weight training', una ginnastica basic che sfrutta il peso del proprio corpo e non utilizza attrezzi o in quantità minima.

Seguono in classifica:

  • gli allenamenti rapidi di massimo 30 minuti in cui queste sessioni intense si alternano a momenti di recupero;
  • sempre più richiesti sono allenatori fortemente qualificati;
  • altrettanto gettonati sono gli allenamenti col personal trainer, anche perché economicamente sono divenuti più accessibili;  
  • la ginnastica dimagrante che diventa parte del percorso nutrizionale studiato con il dietologo;  
  • lo yoga in tutte le sue forme (Power Yoga, Yogalates, Bikram, Ashtanga, Vinyasa, Kripalu, Anurara, Kundalini, Sivananda e altri);
  • gli allenamenti specifici per gli over 60;  
  • e, nuovamente, gli allenamenti col personal trainer ma divisi in piccoli gruppi da due o tre persone.

L'American College of Sports Medicine è la più grande organizzazione scientifica mondiale dedicata alla medicina dello sport e all’esercizio fisico. Più di 50mila iscritti internazionali, nazionali e regionali, tutti professionisti certificati.