Maggio è il mese dedicato all’informazione e alla prevenzione psicologica (MIP). L’iniziativa vede impegnati su tutto il territorio nazionale 900 psicologici e psicoterapeuti, che offriranno per l’intero mese colloqui gratuiti per la Diagnosi e l’ascolto e che parteciperanno all’organizzazione di 550 incontri formativi e seminari a tema in 66 città italiane.

Questa del 2011 è la quarta edizione del Mip, un evento il cui scopo è di promuovere l’informazione psicologica e l’importanza di dedicarsi al benessere psicologico.

Le centinaia di psicologi saranno impegnati nell’obiettivo comune di sensibilizzare i cittadini circa le possibilità di prevenire i disagi psichici e soprattutto le opportunità offerte dall’intervento di uno psicoterapeuta.

Quanto ne sanno gli italiani in materia di psicoterapia? In realtà poco anche se il disagio psichico nel nostro Paese è piuttosto diffuso. Secondo uno studio condotto dall’Istituto Superiore della Sanità nell’ambito del progetto ESEMED, a fronte dei 3,5 milioni di persone che ogni anno manifestano un disturbo mentale solo il 5% entra in contatto con uno psicologo.

Tra i disturbi più diffusi l’Ansia è da primato: ne soffrono 2,5 milioni di italiani, soprattutto donne. Inoltre 1 persona su 4 ha sofferto di un qualche disturbo psichico nel corso della vita e più della metà, invece di rivolgersi a uno psicologo, ha chiesto il parere del medico di famiglia che ha prescritto, nella maggioranza dei casi, degli psicofarmaci, spesso del tutto inadeguati rispetto al problema.

In realtà ammettere l’esistenza di un disagio è il primo passo verso una ricostruzione della propria identità riscoprendo l’importanza di essere se stessi: lo psicoterapeuta, in questi casi, è l’unico professionista formato per ascoltare e per trasformare il disagio in una risorsa.

Milano e Roma saranno luogo di iniziative che coinvolgeranno centinaia di persone su temi diversi ma molto attuali, dal rapporto di coppia allo stress, dall’autostima al panico.