Alluce valgo: diagnosi e terapia

alluce valgo diagnosi e terapia

Che cos'è

Con il termine di 'alluce valgo' definiamo una deformità dell'articolazione metatarso-falangea con deviazione laterale dell'alluce e deviazione mediale del primo Osso metatarsale.

Tale Patologia può presentarsi nella forma giovanile ed in quella dell'adulto. Normalmente si tenta un trattamento con ortesi funzionali, limitando l'uso di calzature con punta stretta, ma nei casi in cui vi sia una forte componente infiammatoria oppure un Dolore importante si può trattare chirurgicamente la patologia con le osteotomie correttive.

Diagnosi

A livello diagnostico è fondamentale, oltre alla visita ortopedica, l'esecuzione di radiografie in carico (cioè in stazione eretta, non sdraiati) di entrambi i piedi.

Terapia

La terapia di questa patologia è chirurgica. Sono numerose le tecniche a disposizione dei chirurghi, in particolare la tecnica micro-chirurgica, conosciuta con il termine di PDO (Percutaneous Distal Osteotomy).

L'intervento consiste nell'osteotomia (taglio osseo) a livello della regione distale del primo osso metatarsale, in maniera percutanea, cioè attraverso un incisione di qualche millimetro. In seguito si esegue la correzione dell'asse, che viene mantenuta con l'infissione di un filo metallico di Kirschner di 2mm di diametro.

Nel post-operatorio il paziente può 'caricare' dal giorno dopo l'intervento e viene sottoposto a medicazioni ogni 7 giorni con rinnovo di un apposito bendaggio. A 28 giorni dall'intervento avviene la rimozione del filo di metallo che fissa l'osteotomia, in ambulatorio, senza necessità di alcuna anestesia.

A 6 settimane il paziente indossa le scarpe da ginnastica e quelle normali a 8 settimane dall'intervento. Grazie all'incisione molto piccola i pazienti operati con questa tecnica soffrono scarso dolore.

23/03/2015
19/09/2012