Astigmatismo: cause, sintomi e trattamento

astigmatismo cause sintomi e trattamento
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche

Che cos’è

L'astigmatismo è un difetto visivo in cui – a causa di una forma oblunga o ovale della Cornea - vi è una differente rifrazione lungo i diversi meridiani che fa sì che i raggi di luce si focalizzino in due punti dell'occhio, anziché in uno soltanto: in pratica, l’immagine si forma contemporaneamente davanti e dietro la retina e la visione appare più o meno annebbiata.

Tipi di astigmatismo

L'astigmatismo può essere classificato a seconda della posizione dei due fuochi rispetto alla retina:

  • astigmatismo semplice;
  • astigmatismo miopico semplice;
  • astigmatismo ipermetropico semplice;
  • astigmatismo composto.

L’astigmatismo corneale è dovuto ad un anomala curvatura della cornea. L’astigmatismo interno o lenticolare è invece provocato ad alterazioni dei mezzi diottrici interni all'occhio.

Cause

Un certo grado di astigmatismo corneale è fisiologico (mediamente 0.75) ed è dovuto alla pressione palpebrale. Tale astigmatismo è però compensato dai mezzi diottrici interni all'occhio.

L'astigmatismo di grado elevato è generalmente congenito e può subire delle lievi variazioni nel corso della vita.
L'astigmatismo irregolare, invece, si viene a creare per modificazioni della cornea a seguito di traumi, lesioni e infezioni.

Sintomi e diagnosi

Astigmatismi di grado lieve possono essere asintomatici oppure presentare sintomi derivanti dal continuo cambio di messa a fuoco (accomodazione) nel tentativo di ottenere un'immagine il più nitido possibile: dolore ai bulbi oculari e sull'arcata cigliare, cefalea, bruciore agli occhi, lacrimazione eccessiva.
Astigmatismi di grado medio elevato presentano solitamente una visione sfocata, sia nella visione per lontano che per vicino.

Ci sono numerosi test oculistici per diagnosticare l’astigmatismo: la tabella di Snellen (utilizzata per quantificare l'acutezza visiva), il cheratometro (misura la curvatura della cornea), la topografia corneale (fornisce una mappatura punto per punto della curvatura della cornea) e il test soggettivo della refrazione (permette di ottenere la corretta misura dell'astigmatismo).

Trattamento

L'astigmatismo può essere corretto con l'utilizzo di lenti oftalmiche astigmatiche, con lenti a contatto o tramite la Chirurgia refrattiva.

La compresenza di altre ametropie, il grado di astigmatismo, la salute oculare, lo stile di vita e altri fattori individuali contribuiscono a determinare la soluzione più idonea.

Leggi anche:
Il cheratocono è una malattia degenerativa della cornea che, nel corso del tempo, potrebbe comportare gravi distorsioni visive.
09/03/2017
19/03/2010
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche