Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Mineralografia Ossea Computerizzata: a che cosa serve

mineralografia ossea computerizzata a che cosa serve

Che cos'è la Mineralografia Ossea Computerizzata

La Mineralografia Ossea Computerizzata (MOC) è un esame indolore che permette di studiare la densità delle ossa.

In che cosa consiste la Mineralografia Ossea Computerizzata

Del tutto indolore, la MOC include oggi tre diverse tecniche che si sono succedute e perfezionate nel tempo e che sfruttano tutte lo stesso principio: una sorgente radioattiva che emette un fascio di fotoni che perdono energia quando attraversano i tessuti. Tale raggio perde tanta più energia quanto più densa è la massa dell'Osso che si trova a dover attraversare.

La MOC può essere effettuata in tre diverse parti del corpo: a livello della colonna vertebrale, soprattutto nella parte lombare, cioè in quella più bassa della schiena; nel femore; in un BRACCIO (a livello dell'osso chiamato "radio").

Da qualche tempo è possibile eseguire un tipo di Mineralografia Ossea Computerizzata che sfrutta gli ultrasuoni al posto dei Raggi x. Questa nuova MOC è però in grado di misurare soltanto la densità delle ossa periferiche, ma non quelle della colonna vertebrale. 

Perché e quando si usa fare la Mineralografia Ossea Computerizzata

La Mineralografia Ossea Computerizzata consente di valutare la quantità di calcio presente nelle ossa, riscontrandone l'eventuale fragilità, segno tipico dell'osteoporosi. Lo scopo è quindi preventivo: in caso di osteoporosi possono essere intraprese adeguate terapie per il consolidamento e la prevenzione delle fratture.

 

02/07/2018
27/11/2013
TAG: Esami | Ortopedia e traumatologia | Prevenzione | Radiodiagnostica | Anziani | Salute femminile | Ossa | Sistema Muscolo-Scheletrico | Geriatria