10/11/2015

Bambini diabetici a scuola: come garantire accoglienza e sicurezza

bambini diabetici a scuola come garantire accoglienza e sicurezza
Health & News
Scritto da:
Health & News
"Muovi i fili del diabete" è lo slogan scelto per celebrare la Giornata Mondiale del Diabete, in programma il 14 e 15 novembre con tante iniziative in Italia, organizzate da circa 400 associazioni di pazienti diabetici presenti sul territorio.
Perché questo slogan? Come spiega Diabete Italia onlus, chi soffre di diabete è costretto ad “agire a vari livelli per gestire nel modo migliore la sua vita. E agire vuole dire muovere dei fili che rischiano di limitarlo”. Convivere con il diabete significa fare scelte precise in materia di alimentazione, stile di vita, terapie, esercizio fisico e avere dei diritti che vanno sempre tutelati. Diritti nell'ambito della scuola, del lavoro, dell'assistenza sanitaria. Un quadro dal quale emerge chiaramente come la vita della persona diabetica sia legata a tanti fili che si muovono insieme: "Muovi i fili del diabete" è un invito a cambiare e a far cambiare.
 
Leggi anche:
Diabetici: la frutta e i dolci si possono consumare, l'importante è stare attenti alle quantità


Le iniziative nell'ambito della Giornata Mondiale del Diabete 

Tantissimi gli eventi organizzati nelle piazze, presso le associazioni e negli ospedali italiani. 
Saranno distribuiti materiali informativi e verrà proposto un questionario che consente di valutare il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 nei prossimi anni. Inoltre in molte città controlli gratuiti della glicemia. Qui la mappa degli eventi organizzati il 14 e 15 novembre.


Quest'anno grande attenzione viene data al diabete e la scuola

Da molto tempo le associazioni promuovono iniziative volte a favorire una concreta accoglienza dei bambini diabetici nelle scuole. AGD Italia (Coordinamento tra le Associazioni Italiane Giovani Diabetici) ha presentato un documento strategico realizzato con la collaborazione dei Ministeri della Salute e dell'Istruzione che mira a garantire salute e sicurezza dei bambini diabetici e del personale scolastico.
La campagna mira a promuovere interventi che aiutino il personale scolastico a poter riconoscere i sintomi del diabete 1 negli alunni (sete inestinguibile, frequente bisogno di urinare, astenia, dimagrimento rapido) e segnalarli alla famiglia, nonché garantire loro accoglienza. 
 

Grande attenzione anche al versante della sicurezza dei bambini 

Per gli alunni diabetici significa poter avere a disposizione a scuola, presìdii e farmaci necessari al controllo della glicemia in condizioni sia normali sia di emergenza. E vuol dire anche poter contare sul sostegno e l'aiuto di un adulto a scola. “L’esperienza conferma che un breve intervento formativo e la disponibilità degli operatori scolastici sono sufficienti per garantire questi diritti”. 


Per approfondire guarda anche: "Il diabete e la sindrome metabolica"
TAG: Diabete | Pediatria | Bambini | Endocrinologia e malattie del ricambio
Health & News
Scritto da:
Health & News