27/02/2015

Eccezionale trapianto di un bacino in titanio

Per la prima volta al mondo è stato trapiantato un bacino in titanio. E’ accaduto presso l’ospedale Cto della Città della salute di Torino.

L’intervento, durato 12 ore, è stato eseguito dall’equipe di Raimondo Piana, responsabile Chirurgia oncologica ortopedica del Cto, e dal professor Alessandro Massè (Direttore Clinica universitaria ortopedica CTO) che ha impiantato l’emibacino in titanio. Protagonista un ragazzo di 18 anni che da un anno combatte contro Tumore alle ossa, un Osteosarcoma del bacino considerato inoperabile e che ha risposto bene a 16 cicli di chemioterapia.

L’emibacino in titanio è stato realizzato negli Stati Uniti proprio su richiesta dei chirurghi torinesi: è dotato di rivestimenti in tantalio, un materiale che si integra con le ossa umane, ed è stato realizzato in una perfetta misura presa da un calco ricavato dalla tac del paziente.

I chirurghi in sala operatoria hanno rimosso l’emibacino destro e l’anca che erano stati colpiti dal tumore e hanno impiantato il bacino in titanio.

Un altro successo della Città della Salute, che ha al suo attivo numerosi interventi estremamente innovativi, come l’impianto di un’arteria artificiale su un bambino di 4 anni oppure la Dialisi polmonare.

TAG: Ortopedia e traumatologia | Ossa e muscoli | Chirurgia generale | Trapianti | Chirurgia