Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14/06/2018

Giornata Mondiale del Donatore di sangue: "Dona il sangue, condividi la vita"

giornata mondiale del donatore di sangue dona il sangue condividi la vita
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor

Si celebra oggi, giovedì 14 giugno, la Giornata Mondiale del Donatore di sangue. Quest’anno le principali manifestazioni internazionali promosse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità si terranno ad Atene, in Grecia, mentre da noi sarà Roma a ospitare domani un convegno organizzato dal Centro Nazionale Sangue e dalla Federazione Internazionale delle Organizzazioni di Donatori di Sangue (Fiods).

“Be there for someone else. Give blood, share life”, si legge nei manifesti della Giornata 2018: “In ogni momento qualcuno nel mondo ha bisogno di sangue. Non fare mancare il tuo aiuto. Dona il sangue e condividi la vita”, è lo slogan scelto per l’Italia.

Protagoniste della campagna sono persone comuni appartenenti a differenti gruppi etnici e fasce d’età. Nella loro mano tengono una pallina rossa, simbolo di quel gesto di solidarietà e generosità che è il dono.

Istituita nel 2004 in occasione del 14 giugno, data di nascita dello scopritore dei gruppi sanguigni, Karl Landsteiner, questa iniziativa è diventata un’occasione per sottolineare il grande valore sociale e umano di tale gesto e per ribadire l’importanza di garantire ovunque la disponibilità di donazioni gratuite, periodiche, anonime e associate.

Giornata mondiale del Donatore di sangue: le iniziative

Domani a Roma, nell’Aula Pocchiari dell’Istituto superiore di Sanità, ci sarà, a partire dalle 10, un convegno organizzato con il patrocinio del ministero della Sanità e destinato al personale di associazioni e federazioni dei donatori volontari di sangue, alle associazioni dei pazienti, alle istituzioni e ai medici e operatori dei servizi trasfusionali.

Si parlerà di donazione e medicinali plasmaderivati, di efficienza e sostenibilità della raccolta del plasma, delle associazioni e di tanto altro. Interverranno i massimi rappresentanti del settore, medici e scienziati, e infine ci saranno le testimonianze di donatori e pazienti. Il convegno è anche un’occasione per ringraziare i tantissimi donatori «che ogni giorno – si legge nel manifesto – su tutto il territorio nazionale garantiscono la disponibilità di una risorsa terapeutica indispensabile per la vita di molti pazienti».

Come sempre, l’Associazione Volontari italiani del Sangue (Avis) scenderà in campo per promuovere la donazione e coinvolgere un numero sempre maggiore di persone. Contattare le sedi locali Avis per conoscere l’iniziativa pensata per il proprio territorio. Il Centro Nazionale Sangue ha organizzato inoltre la “Settimana della donazione del sangue” che prevede la promozione della donazione volontaria, consapevole, periodica e non remunerata del sangue e degli emocomponenti.

Giornata mondiale: 2 milioni i donatori in Italia, gap tra paesi ricchi e poveri

Sono un milione e settecentomila i donatori di sangue in Italia: persone che volontariamente garantiscono la disponibilità di una risorsa terapeutica indispensabile per la vita di molti pazienti. E nel mondo i donatori sono 112,5 milioni ogni anno (dati diffusi da Avis). Circa la metà di queste donazioni proviene però da Paesi ad alto reddito, dove vive solo il 19% della popolazione mondiale. In oltre 70 Paesi più del 50% del sangue donato proviene da familiari o donatori retribuiti.

Nelle aree in via di sviluppo, fino al 65% delle trasfusioni di sangue viene somministrato a bambini di età inferiore ai 5 anni. Nelle nazioni ad alto reddito, il 76% di tutte le trasfusioni riguarda cittadini con più di 65 anni di età. Il tasso di donazione ogni mille abitanti è di 32,1 nei Paesi ad alto reddito, 14,9 in quelli a reddito medio-alto, 7,8 a reddito medio-basso e 4,6 nelle nazioni a basso reddito.

Per approfondire guarda anche: “Trasfusione di sangue e piastrine”

Leggi anche:
Donare il sangue è un atto di solidarietà e di aiuto verso il prossimo. Ma per essere un buon donatore bisogna seguire alcune linee guida; ecco quali.
TAG: Adulti | Apparato circolatorio | Biochimica clinica | Ematologia | Eventi salute | Giovani | Prevenzione | Patologia clinica
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor