Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

06/05/2015

No Diet Day: oggi si dice no alla dieta

Siamo un popolo perennemente a dieta, soprattutto nelle settimane che precedono i primi bagni di sole il timore di mostrare qualche chilo di troppo rischia di rovinare anche la più piacevole giornata al mare.

Ma oggi, almeno per oggi, si potrebbe evitare di stare a dieta di pensare alla linea. Oggi, infatti, è l'International No Diet Day, una ricorrenza istituita nientemeno che 25 anni fa da Mary Evans Young, fondatrice dell'associazione 'Diet Breakers' ed ex anoressica.

L’obiettivo del No Diet Day è proprio quello di invitare tutti ad avere un rapporto più sereno ed equilibrato con il proprio corpo e con il cibo. La Giornata viene celebrata in Canada, Stati Uniti e Australia e oggi se ne parla anche nel nostro Paese per stimolare una riflessione più attenta e consapevole sulle discriminazioni che subisce chi è in sovrappeso e un’opportunità di accettare sé stessi per come si è.

Inoltre proprio oggi è il momento giusto per ricordare che non sempre le diete funzionano e che l’ossessione per il peso può avere conseguenze molto negative sulla salute. Non si rischia solo di andare incontro ad un disturbo del comportamento alimentare, come l’anoressia o la bulimia che interessano un numero significativo di adolescenti e di età sempre inferiore, ma anche di sottoporsi a sfiancanti regimi dietetici che sono estremamente dannosi per la salute (ultimamente c’è chi propone la 'dieta dell’aria' o chi si sottopone a regimi dietetici a bassissimo apporto calorico o a estenuanti sedute in palestra che sortiscono il solo risultato di far male alla salute).

Oggi è il giorno in cui siamo invitati a ricordare che seguire uno stile di vita attivo e mangiare in modo sano sono i presupposti fondamentali per sentirsi in forma e per mantenere il peso giusto.

Per approfondire guarda il video "Dieta e Nutrizione"

TAG: Scienza dell'alimentazione | Nutrizione | Dieta | Benessere psicofisico