World Menopause Day, l'iniziativa dedicata alla salute delle donne

World Menopause Day, l'iniziativa dedicata alla salute delle donne

La Giornata, che si celebra oggi 18 ottobre, vuole essere un pretesto per informare le donne sui possibili rischi a cui sono sottoposte.
In questo articolo:

Oggi, martedì 18 ottobre, si celebra la Giornata Mondiale della Menopausa (World Menopause Day). L'iniziativa vuole essere il pretesto per informare tutte le donne su fattori di rischio specifici e per prevenire lo sviluppo di malattie cardiovascolari; non a caso, infatti, questo periodo così delicato della vita di una donna rappresenta un’opportunità ideale per valutare il rischio cardiovascolare e pianificare le azioni da intraprendere.

Le origini della Giornata

La Giornata Mondiale della Menopausa è stata istituita da un’organizzazione britannica, l’International Menopause Society (IMS) e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), con lo scopo di sensibilizzare le donne sui problemi di salute attraverso programmi di educazione sanitaria.
L’IMS, in sintesi, è un ente di beneficienza con sede nel Regno Unito, fondato nel 1978 a Gerusalemme durante il secondo Congresso sulla Menopausa, che attualmente ha membri in ben 62 Paesi.

Cos'è la menopausa?

La menopausa è la fase di una donna in cui le ovaie cessano di produrre ovuli, il corpo produce meno estrogeni e progesterone e il ciclo mestruale comincia ad essere meno frequente fino a non comparire più.
Secondo i dati riportati dall’IMS, si tratta di una fase in cui il corpo della donna è più soggetto al rischio di essere colpito da malattie. Più della metà delle donne in menopausa non sa di essere maggiormente a rischio di subire infarti o Ictus e di soffrire di altre malattie cardiovascolari. È importante, in ogni caso, ricordare che la menopausa non è una malattia ma un passaggio fisiologico di ogni donna.

Menopausa: cosa bisogna sapere

I primi sintomi della menopausa compaiono, di solito, intorno ai 40 - 45 anni e possono durare dai 6 agli 8 anni. La menopausa vera e propria è segnata dall’assenza del ciclo mestruale per 12 mesi consecutivi.

Durante la fase di transizione avere un bambino è ancora possibile. Quindi sarebbe opportuno non abbandonare l’uso di pillole anticoncezionali e preservativi. Paradossalmente, infatti, secondo alcuni studi, questa fase presenta uno dei tassi più alti di gravidanze indesiderate.

Il fumo, poi, può intensificare l’esperienza della menopausa e i sintomi come le vampate di calore. Un altro effetto della menopausa, infine, è rappresentato dai continui sbalzi d’umori.

Per approfondire guarda anche: “Idratazione e menopausa“

Leggi anche:
Alleviare i disturbi caratteristici e gli sbalzi umorali della menopausa è possibile. Per farlo bisogna partire da una corretta Alimentazione.