10/09/2015

Tre sintomi anomali di un'infiammazione in atto

Health & News
Scritto da:
Health & News
L’infiammazione può presentarsi in modi e forme molto diverse e non sempre uno stato infiammatorio è da considerarsi un evento negativo. In qualche caso l’infiammazione acuta rivela che è in atto un processo di guarigione a seguito di un trauma; un’infiammazione cronica, invece, è una condizione sistemica che spesso può non manifestarsi con sintomi chiari e che può essere diagnosticata solo dopo aver eseguito un esame del sangue.

Si tende a credere che se nell’organismo c’è uno stato di Infiammazione cronica, in qualche modo questa si manifesti con sintomi precisi, ma a volte, invece, prima di arrivare ad una diagnosi passa molto tempo, soprattutto perché non si sono presentati sintomi così allarmanti da spingerci ad andare da un medico.

E allora ecco tre sintomi che non vanno sottovalutati e che possono indicare che nell’organismo c’è un’infiammazione in atto.
  • Uno stato di depressione: non tutti i depressi hanno un problema di salute legato ad uno stato infiammatorio, ma alcuni scienziati ritengono che l’infiammazione possa essere legata alla comparsa della depressione. Ad esempio Andrew Miller, professore di psichiatria e scienze comportamentali presso la Emory School of Medicine, spiega che i pazienti con malattia cardiaca con Depressione hanno markers di infiammazione superiori rispetto ai pazienti cardiaci non depressi. Studi hanno dimostrato che l’esercizio fisico e un’integrazione di acidi grassi omega 3- acidi grassi riducono l’infiammazione e possono curare la depressione.
  • Mal di stomaco: i sintomi più comuni della sindrome da intestino irritabile sono dolore addominale, diarrea, crampi addominali e costipazione. Ma i ricercatori suggeriscono che l’infiammazione possa anche causare problemi allo Stomaco. E alcuni ritengono che sia la sindrome dell’intestino irritabile che la celiachia possano essere sintomi di un’infiammazione in corso nell’organismo.
  • Stanchezza: magari si dorme poco o si sta lavorando troppo. Ma se alla fine ci si sente sempre esausti forse è il caso di pensare anche alla possibilità di avere qualche problema di salute. L’infiammazione, infatti, può colpire anche il sistema nervoso centrale e la studiosa Mary Harrington dello Smith College ha condotto uno studio in proposito. Nella sua ricerca ha scoperto che quando c’è uno stato di infiammazione si verificano dei cambiamenti nella zona del cervello che gioca un ruolo chiave nell’orologio biologico e nei ritmi circadiani.
Fonti:
Yahoo
Leggi anche:
Scopri dal nostro glossario il significato del termine infiammazione: apri e leggi di più sul termine
TAG: Gastroenterologia | Psicologia | Esami | Salute mentale
Health & News
Scritto da:
Health & News