Monitoraggio costante della patologia garantito dalle app salute

Monitoraggio costante della patologia garantito dalle app salute

L’affermazione delle app per il monitoraggio quotidiano della salute che agevolano la consapevolezza della propria patologia.
In questo articolo:

Il 2021 ha segnato una vera esplosione di app in ambito Health. Attraverso un normalissimo smartphone connesso ad un’app salute è diventato estremamente pratico gestire l’andamento di alcune patologie. Vediamo come.

Boom di app per monitorare la salute

Hanno oramai conquistato moltissime persone e continuano a raccogliere interesse non solo nell’ambito del fitness ma soprattutto in medicina: sono le app salute, dei veri e propri alleati della cura e del benessere a portata di tutti.

Queste applicazioni per dispositivi mobili sono sviluppate per prendersi cura del proprio stato di salute in autonomia: grazie ad un rilevamento costante di dati biometrici la persona può vedere sul display dello smartphone l’andamento di alcuni parametri, tracciare le proprie abitudini osservando eventuali variazioni sul lungo periodo, basti vedere l’app salute iphone. In generale, l’attività di contapassi, il controllo della frequenza cardiaca, del sonno e della nutrizione sono i parametri più monitorati.

App salute più specifiche, poi, aiutano a gestire il dolore cronico come mal di schiena ed emicrania, proponendo programmi di monitoraggio ad hoc per seguire l’evoluzione del problema.

Altre, invece, sono realizzate per affrontare una specifica patologia in tutte le sue fasi, dalla diagnosi al trattamento e monitoraggio della stessa. Ad esempio, esiste un’app salute android per controllare il diabete: essa monitora non solo il tasso di glucosio, ma anche i carboidrati assunti nella la dieta, stabilendo le dosi di insulina necessarie per evitare ipoglicemie o iperglicemie.

Comunicazione medico - paziente agevolata dalle app​

Secondo i risultati del rapporto dell’Osservatorio Innovazione Digitale sull’utilizzo delle app per la prevenzione e il monitoraggio della salute, il 33% dei pazienti usa un App salute per controllare il proprio stile di vita e più di 1 su 5 utilizza App per ricordarsi di prendere un farmaco (22%) o per monitorare i parametri clinici (21%).

Questo perché la raccolta continua di dati attraverso le app ha permesso di semplificare l’intera esperienza di cura dei pazienti, consentendone la condivisione online col proprio medico che potrà consultarli dai propri dispositivi, avendo così accesso immediato a tutta una serie di informazioni, nel rispetto della privacy e del trattamento dei dati personali.

Ed è proprio sul fatto che il paziente diventi più consapevole e partecipativo – attraverso l’uso di pratiche app sul proprio smartphone che gli ricordino di assumere regolarmente i farmaci prescritti, osservare scrupolosamente la dieta o l’attività fisica indicata – che si giocherà l’efficacia di tutto il regime terapeutico.

Le app salute sono dunque soluzioni innovative che nascono proprio per facilitare la comunicazione medico-paziente e favorire il monitoraggio e l’aderenza al trattamento in maniera semplice e sicura.

Ma non solo, queste applicazioni offrono anche l’accesso diretto ad informazioni e servizi digitali innovativi, come ad esempio Visitami, l'app per prenotare visite mediche online.