Pomodoro: proprietà e caratteristiche

pomodoro proprieta caratteristiche
logo pm circle redRedazione Paginemediche

Il pomodoro è un alimento essenziale della cucina mediterranea. Se poi si pensa alle qualità che possiede e ai benefici che è in grado di produrre sul nostro organismo, allora la sua presenza sulle nostre tavole diventa davvero indispensabile.

Il pomodoro non è comunque un alimento prettamente europeo; è, infatti, un ortaggio originario del Sud America, dove ancora oggi se ne trovano delle varietà selvatiche molto simili alle nostre 'ciliegie'.

Pare che il suo nome italiano (quello originario era xitomate da cui lo spagnolo e francese 'tomate' e l'inglese 'tomato') derivi dal fatto che i primi pomodori fossero di colore giallo e fossero chiamati 'mela d'oro' o 'pomo d'oro'.

È nel XVI secolo che il pomodoro, attraverso i possedimenti spagnoli di Napoli, entra in Italia e nella sua cucina, per passare poi in Provenza, attraverso Genova, dove viene utilizzato per abbellire i balconi.

Una miniera di salute

Sono molte le sostanze salutari contenute nel pomodoro. Per cominciare, la presenza di betacarotene (che viene trasformato in vitamina A dal nostro corpo), un potente antiossidante che combatte i radicali liberi, e quindi l'invecchiamento, e rafforza il sistema immunitario, facendo produrre più linfociti utili nel combattere i tumori e le infezioni; inoltre, è un elemento necessario per la crescita ossea, per la salute dei denti e delle mucose e per la nostra pelle.

Ma il pomodoro è anche una buona riserva di vitamina C - che elimina l'acido urico ed è quindi indicato nelle persone affette da reumatismi, artrite e patologie cardiovascolari - di sali minerali, in particolare il potassio - quindi è considerato un ottimo diuretico - di acidi lattico, arabico e malico - che facilitano la digestione e sono ottimi disintossicanti per il corpo. Infine, la presenza di altri gruppi di vitamine, quali la B, la K, la E, lo rendono un perfetto prodotto per la salute e la bellezza.

Elisir di lunga vita

Il pomodoro è quindi un alimento che apporta al nostro Organismo enormi benefici senza alcun effetto collaterale. Innanzitutto, è un efficace antitumorale.

È stato dimostrato, e la ricerca è stata pubblicata sul Journal of the National Cancer Institute, che chi mangia pomodori ha una maggiore protezione contro vari tipi di neoplasie (tumore al pancreas, al polmone, allo stomaco, al colon e al retto, alla prostata, al seno e all'utero). Questo grazie ad una sostanza, il licopene, che si trova nella sua buccia rossa e che è incredibilmente valido nella lotta ai radicali liberi.

Inoltre, il pomodoro è un ottimo antiaggregante. Pare che la sostanza gelatinosa che circonda i semi del pomodoro prevenga l'aggregazione delle Piastrine in condizioni normali.

Le piastrine infatti si aggregano in occasione di ferite con fuoriuscita di Sangue per bloccare l'emorragia; in alcune persone, invece, le piastrine si aggregano anche quando non ce ne è bisogno. Il consumo di pomodoro impedirebbe alle piastrine di aggregarsi quando non è necessario, rendendo più fluido il sangue senza effetti collaterali.

Unico accorgimento: meglio i pomodori rossi che quelli acerbi utilizzati per l'insalata. Ma mai troppo maturi in quanto in essi si forma l'antienzima ascorbasi che degrada la vitamina C.

Leggi anche:
Uno stile di vita sano riduce le possibilità di essere esposti ad alcune malattie e agli effetti dell'invecchiamento dovuti ai radicali liberi.
02/02/2017
19/06/2013