Ginnastica facciale: i benefici degli esercizi per il viso

ginnastica facciale i benefici degli esercizi per il viso
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor

Esercitare i muscoli del viso per mezz’ora al giorno per venti settimane ringiovanisce i lineamenti dei tre anni. Lo dice uno studio, fresco di pubblicazione, che arriva da oltreoceano. In particolare, gli esercizi di ginnastica facciale hanno dimostrato effetti molto positivi sulle donne di mezza età. «Rinforzano i muscoli del viso, che diventa più tonico e più giovanile», ha ammesso Murad Alam, professore di dermatologia alla Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago e autore della pubblicazione. Lo studio è apparso da poco sulla rivista scientifica Jama Dermatology dopo un esperimento condotto su un campione di donne tra i 40 e i 65 anni che al termine del periodo si sono dette entusiaste dei risultati.

Che cos’è la ginnastica facciale

Con ginnastica facciale si intende una serie di esercizi con cui stimolare la circolazione del viso, scolpirne i muscoli, prevenire le rughe d’espressione e contrastare l’indebolimento dei tessuti. Siamo abituati a pensare che con il passare del tempo il nostro corpo perda tonicità, così ci concentriamo sull’attività fisica per tonificare gambe, glutei, braccia e addome. Non facciamo lo stesso con guance e altre parti del volto, pensando erroneamente che lì i segni del tempo siano indelebili se non ricorrendo a complicate e costose soluzioni estetiche.  Ma una volta acquisita familiarità con gli esercizi di ginnastica facciale, basta un po’ di costanza e qualche minuto al giorno per trovare benefici semplici, economici e naturali. C’è chi approfitta di alcuni momenti della giornata (come guardare la televisione) per allenare i muscoli del viso senza togliere tempo ad altre attività più impegnative.

Lo studio americano sulla ginnastica facciale: i benefici sulle guance

Lo studio dei dermatologi americani ha coinvolto ventisette donne tra i 40 e i 65 anni che sono state sottoposte a due lezioni di allenamento facciale. Terminate le sessioni, a tutte è stato chiesto di continuare a esercitarsi da sole per 30 minuti al giorno per 8 settimane, e a giorni alterni a partire dalla nona settimana e fino alla ventesima. Gli esercizi erano in tutto 32, di un minuto l’uno. A metà e a fine programma, due medici ignari dell’esperimento hanno valutato gli effetti servendosi di fotografie delle volontarie prima e dopo il trattamento. Dall’esame di diciannove caratteristiche del viso hanno concluso che i miglioramenti più significativi riguardavano la parte superiore e inferiore delle guance. E che l’età media delle pazienti, quella valutabile esteticamente dalle immagini, era diminuita passando da 50,8 anni (prima dello studio) a 48,1 dopo cinque mesi.

Ginnastica facciale: quali sono gli esercizi

Sul web i videotutorial in cui vengono proposti esercizi di ginnastica facciale sono tantissimi. La Northwestern University di Chicago, dopo aver condotto lo studio, ha tentato una descrizione di alcuni. Tra questi c’è il Cheek Lifter (liftante delle guance) che consiste nell’aprire la bocca formando una O, posizionare il labbro superiore sopra i denti, sorridere per sollevare i muscoli delle guance e ripetere abbassando e sollevando le guance. Un altro esercizio si chiama Happy Cheeks sculping (scolpire guance felici): sorridere senza mostrare i denti, stringere le labbra, sorridere forzando i muscoli delle guance, poggiare due dita sugli angoli della bocca e facendole scorrere verso l'alto, cioè verso le guance tenere premuto per 20 secondi. E buon allenamento a tutte.

Per approfondire guarda anche: “Ricostruzione con il laser”

Leggi anche:
Come mantenersi giovani a lungo e avere una pelle tonica? 5 regole per contrastare l'invecchiamento cutaneo e prenderti cura della tua bellezza.
20/02/2018
20/02/2018
TAG: Adulti | Anziani | Cosmesi | Dermatologia e venereologia | Invecchiamento | Pelle | Salute femminile | Viso
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor