L’ESPERTO RISPONDE

38 anni, tennis a livello agonistico da 25 anni,

38 anni, tennis a livello agonistico da 25 anni, l'holter effettuato in occasione della visita medico sportiva del giugno 05 evidenzia "aritmia ipercinetica con numerosissimi BEV (incidenza del 23,5%) polimorfi, in molti casi accoppiati (700 coppie prevalentemente strette), 30 triplette ed un run. Si segnala l'assenza di aritmie durante l'attività... Leggi di più fisica effettuata dall'atleta (alla frequenza max di 164 b/m). Non aritmie ipocinetiche, nè eventi ST-T". All'esito di tale esame effettuo una RM Cuore che evidenzia "un ventricolo destro di dimensioni nei limiti (36 mm al tratto di afflusso, 22 mm al tratto di efflusso) Ipocinesia localizzata in sede para puntale. Non segni di sostituzione adiposa a livello intramiocardico. Dimensioni endoventicolari sinistre modicamente aumentate (58 mm in telediastole). Cinesi globale e regionale conservata. Camere atriali regolari". Sono stato poi sottoposto, all'Ospedale di Padova, ad Ecocardiogramma con la seguente diagnosi "prolasso della mitrale con insufficienza lieve. VD lievemente dilatato con lieve incremento della trabecolatura. Normale funzione di pompa biventricolare. Si consiglia profilassi dell'endocardite batterica nelle situazioni a rischio". Da ultimo, gli esami analitici alla Tiroide hanno dato esito negativo. Attualmente mi è stata prescritta una cura a base di Congescor 2,5, n.2 pillole al giorno. Mi hanno detto che non ci sono problemi seri al cuore e che posso quindi continuare a fare sport, ma non a livello agonistico. L'idoneità sportiva agonistica mi è stata negata. Devo rassegnarmi o è il caso di andare a fondo, per accertare le cause del problema che - a tutt'oggi - nessuno mi ha spiegato ?

Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche

Gli esami fatti per chiarire la causa della sua aritmia hanno da un canto escluso patologie importanti (in particolare la presenza di una “displasia aritmogena del ventricolo destro) e dall’altro messo in evidenza la presenza di un prolasso della mitrale con lieve insufficienza valvolare. Il prolasso della mitrale può provocare l’aritmia che le è stata riscontrata all’Holter. La terapia è basata sull’impiego dei beta-bloccanti cui appartiene il... Continua congescor. In assenza di sintomi riferibili a patologia aterosclerotica delle coronarie mi fermerei qui (salvo i controlli annuali eco per il prolasso) e non eseguirei una coronarografia.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Lo sport fa bene al cuore: ecco perché
Lo sport fa bene al cuore: ecco perché
2 minuti
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
1 minuto
Beach tennis: i benefici per corpo e mente
Beach tennis: i benefici per corpo e mente
2 minuti
Salute: tennis non fa male a schiena, studio italiano sfata mito
Salute: tennis non fa male a schiena, studio italiano sfata mito
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Napoli
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina dello sport
Prov. di Salerno
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Verbano Cusio Ossola
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Ascoli Piceno
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Ancona (AN)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Radiodiagnostica
Mazara del Vallo (TP)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Cardiologia
Sanremo (IM)
Specialista in Cardiologia interventistica e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Bari (BA)
Specialista in Medicina interna e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Roma (RM)