Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Beach tennis: i benefici per corpo e mente

beach tennis i benefici per corpo e mente
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor

Se in spiaggia non riuscite a stare fermi, il beach tennis è lo sport per voi. Dal bagnasciuga ai campi in sabbia allestiti in città, i comuni “racchettoni” hanno conquistato con il tempo un posto nell’olimpo delle discipline sportive con una vera e propria federazione, dei tornei nazionali e internazionali.

Per praticarlo non serve essere degli atleti né avere una buona tecnica: il segreto è divertirsi in compagnia e godere dei suoi tanti benefici.

Beach tennis, i benefici per il corpo

Correre, scattare e saltare sulla sabbia fa bene a gambe e glutei, tonificati già con il semplice camminare a piedi nudi sul bagnasciuga. Se aggiungiamo scatti, affondi, tuffi e movimenti, l’azione tonificante di questo sport aumenta. Gambe e glutei sono del resto coinvolti qui più che in qualunque sport sulla sabbia.

Ma il beach tennis è un allenamento completo: anche gli arti superiori sono coinvolti nell’esecuzione dei vari colpi. Come in tutte le attività aerobiche, con il beach tennis si bruciano grassi e ci si snellisce. In più, come il tennis, questo sport migliora la coordinazione e l’equilibrio. È importante non dimenticare che come ogni attività che si pratica sotto il sole, a temperature elevate, il beach tennis comporta una sudorazione abbondante: ricordarsi dunque di bere molto, prima, durante e dopo la partita.

Grazie alla sabbia, il beach tennis è uno sport poco traumatico, e dunque adatto a chi vuole giocare limitando il più possibile gli impatti per le ginocchia, le caviglie e la schiena legati agli sport da palestra. Con il tennis da spiaggia migliora anche lo scatto.

Il campo relativamente piccolo, i tempi ristretti, le traiettorie angolate: muoversi rapidamente è essenziale per un giocatore di beach tennis che, contemporaneamente, migliora anche la resistenza. La sabbia, cedevole sotto i piedi, richiede infatti qualche sforzo in più per muoversi e giocare: il match si rivela anche un allenamento cardio (grazie all’azione intensa seguita da una fase di riposo ripetute per tutta la durata della partita) che richiede ottime doti di resistenza.

Beach tennis, i benefici per la mente

Ma è soprattutto l’aspetto ludico a fare del beach tennis uno sport sempre più attraente. Se praticato in città, è un ottimo antistress oltre a rappresentare un modo per sentirsi al mare tutto l’anno.

Basta affondare i piedi nudi nella sabbia una volta usciti da lavoro per sentirsi meglio: questo è forse il principale beneficio per la mente donato da questo sport che diventa perfetto per chi sente la necessità di fare attività fisica divertendosi e senza impegnarsi in una attività a livello agonistico.Il beach tennis è anche il modo migliore per fare nuove conoscenze, sulla spiaggia come in città, grazie all’atmosfera allegra e allo spirito di leggerezza che si crea intorno a una partita.

Rispetto al beach volley, il tennis da mare richiede meno abilità tecniche e di coordinazione e permette di giocare anche cominciando da zero. Si tratta di uno sport che al primo approccio sembra venire più facile a tutti: chi del resto non ha giocato almeno una volta a racchettoni sulla spiaggia? E tanto basta per portare la mente al mare, alle vacanze e all’estate.

Per approfondire guarda anche: “Gomito del tennista”

Leggi anche:
Il CrossFit è un allenamento completo e offre una gran varietà di esercizi. Fa dimagrire, tonifica il corpo e ne mantiene l'armoniosità.
10/08/2018
16/08/2018
TAG: Adulti | Benessere psicofisico | Estate | Giovani | Medicina dello sport | Muscoli | Sistema Muscolo-Scheletrico | Sport e Fitness | STEP - Attivo | STEP - Molto attivo | STEP - Sedentario | STEP - Sportivo
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor