31-03-2006

BPCO e Pseudomonas

Mio padre soffre di enfisema polm.bolloso e bpco, ha spesso delle riacutizzazioni ma ancora non gli hanno prescritto l'Ossigeno Terapia perchè dicono non ne abbia ancora bisogno.Al momento è in ospedale con la broncopolmonite che sembra essergli venuta perchè,oltre ad essere più debole perchè sotto cura cortisonica da un po' di tempo, gli è stato trovato un battere chiamato Pseudomonas Aeruginosa che procura anche polmoniti.Dicono che è un battere resistente agli Antibiotici e difficilmente eradicabile.Conferma? Dove si possono trovare centri che studiano questi batteri e che effettuino ricerche apporofondite? La ringrazio, Mariangela (VR)
Risposta
Le forme di BPCO che evolvono verso una colonizzazione da parte di ceppi di pseudomonas sono in genere due: le forme con bronchiectasie e le insufficienze respiratorie croniche ipossiemiche. Escludendo quest'ultima, in quanto mi scrive che suo padre non necessita di ossigenoterapia continua, credo di dover propendere per la prima forma. A dire il vero mi ha meravigliato quanto mi comunica a proposito della terapia a cui è sottoposto: non intendeva dire che gli viene somministrato cortisone continuamente, vero? Questo farmaco è indicato nelle riacutizzazioni trovando in tale momento un suo significato terapeutico. Un suo uso subcontinuo esporrebbe il paziente ad una sorta di immunodeficit che potrebbe favorire la presenza e la persistenza di forme batteriche quale quella in questione. Centri che studiano il problema nella regione Lazio sono numerosi: ogni centro di pneumologia è idoneo a ciò.
TAG: Apparato Respiratorio | Malattie dell'apparato respiratorio | Pneumologia | Polmoni e bronchi
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!