21-11-2012

Buon giorno dott. volevo presentarle la situazione

Buon giorno dott. volevo presentarle la situazione clinica di mio padre con la quale convive da parecchio tempo ed è causa di allontanamento dal posto di lavoro. E' affetto da: PREGRESSO ICTUS ISCHEMICO IN REGIONE FRONTALE DESTRA CHE HA CAUSATO NEL TEMPO TURBE DELLA MEMORIA DI FISSAZIONE, CARDIOPATIA ISCHEMICA IPERTENSIVA IN SOGGETTO CON PREGRESSA EMBOLIA POLMONARE E IN T.A.O. CLASSE NYHA 2, SPONDILOSI DIFFUSA CON OSTEOPOROSI MARCATA E RIDUZIONE DI ALTEZZA DI ALCUNI CORPI VERTEBRALI. LIEVE SCOLIOSI A S ITALICA, ARTROSI DELLE MANI, CERVICALGIA. NEUROPATIA DISTRETTUALE DEL NERVO ULNARE NEL TRATTO INFRAGOMITO CON SOFFERENZA NEUROGENA CRONICA, RETINOPATIA IPERTENSIVA 1 GRADO. Mi hanno consigliato di fargli domanda di assegno ordinario di invalidità legge 222/84 che è una prestazione che dura 3 anni e si da a coloro la cui capacità di guadagno sia ridotta almeno di 1/3 in occupazioni confacenti alle attitudini del lavoratore. Può dirmi in maniera generale se con questo quadro di patologie mio padre può ottenerla. Nell' attesa di una gradita risposta porgo distinti saluti.
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

Non scrive nella lettera l'età anagrafica e che tipo di attività lavorativa svolge suo padre (fondamentale per la valutazione da esprimere per l'invalidità da voi richiesta). Riguardo alle patologie da lei indicate, bisogna valutare il danno funzionale che esse determinano; ad esempio la classe NYHA II ha una sua percentuale, mentre nel suo caso non viene specificato il danno funzionale che la poliartrosi ha determinato, allo stesso tempo non viene specificata l'entità del danno causato dal pregresso ictus. Tenga presente che per percentualizzare una invalidità di qualsiasi tipo è necessario specificare il grado di invalidità delle patologie denunciate.

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!