15-09-2006

Buongiorno, ho subito da circa 2 mesi, dopo un

Buongiorno, ho subito da circa 2 mesi, dopo un infarto del miocardio acuto, un intervento di angioplastica con applicazione di uno stent sulla coronaria principale. Ho continui dolore al petto anche se il tracciato ECG è normale come anche la lastra al torace. da un recente ricovero risulta fuori dalla norma il valore degli enzimi; ciò vuol dire che ho avuto un altro infarto? Inoltre, devo subire un raschiamento e una biopsia endometrica per problemi ginecologici urgenti; è possibile subire una anestesia a distanza di 2 mesi dalla coronarografia con angioplastica? grazie per l'attenzione, cordialmente saluto
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Per la seconda domanda: nessun problema vi sarebbe nel subire un’anestesia dopo 2 mesi dall’angioplastica. Per la prima, ci vuole una rivalutazione del caso, faccia vedere le analisi al suo cardiologo, probabilmente c’è bisogno di un test funzionale, ovvero una scintigrafia miocardica o un test da sforzo di verifica.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!