25-01-2006

Buongiorno, mia nonna di 78 anni soffre di epatite

Buongiorno, mia nonna di 78 anni soffre di Epatite C ormai da anni. In seguito a valori anomali dei markers tumorali (alfafetoproteine a circa 1900) il medico ha disposto una RMN con MDC, della quale riporto parte del referto su cui gradirei avere delle delucidazioni: "... numerose adenopatie sono rilevabili all'altezza dell'ilo epatico, lungo il decorso del tripode celiaco e nella catena lombo-aortica con dimensioni variabili da 1 cm a circa 3 cm; in parte confluenti. nella catena lombo-aortica le adenopatie inglobano l'aorta addominale e si dispongono attorno alla Vena cava inferiore che appare moderatamente compressa. Non sono rilevabili tumefazioni endopelviche. Non evidenza di adenopatie pelviche...". Quali conclusioni si possono trarre dall'esame fatto e quali possono essere i successivi passi da seguire? Ringraziandovi anticipatamente per la vostra preziosa consulenza, vi porgo distinti saluti. Giacomo.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Le adenopatie all’ilo epatico rappresentano delle stazioni linfatiche, espressione spesso di risposta del sistema immune ad uno stato infiammatorio o tumorale. E’ necessario avefre a disposizione dati più completi per proporre una ipotesi diagnostica. Tuttavia il quadro descritto sembra quello di una reazione linfonodale quale risposta ad una diffusione di cellule tunorali. Il passo ulteriore da afre è quello di consulgtare un medico specialista di medicina interna.