Buongiorno, volevo chiedere un parere al vostro esperto in merito ai calcoli biliari. Faccio una breve introduzione per meglio inquadrare il problema. Ho 36 anni, maschio, impiegato. Non ho mai avuto nessun altra malattia. Ho sempre avuto problemi per tenere sottocontrollo il peso. Sono alto 1,85 e ora sono intorno ai 92 kg ma sono stato anche... Leggi di più intorno ai 100 kg. Probabilmente questi sbalzi di peso ed una predisposizione, hanno fatto si che sviluppassi i calcoli, benché io non segua una dieta ricca di grassi. Anche a mio padre, durante un operazione all'ntestino, gli è stata asportata anche la Cistifellea (asintomatica) perché piena di calcoli. Come ho scoperto di avere i calcoli: Diciamo che da tre anni svolgo regolarmente sport. Questo mi ha permesso di scendere di peso e di riuscire a mantenerlo. Gli sport che pratico sono nuoto e ciclismo. Ma proprio da questa pratica sono iniziate i miei problemi. Sotto degli sforzi intensi (una salita ecc) sento un Dolore intenso al fianco destro. Addirittura devo fermarmi per il dolore. Nei giorni successivi avverto fastidio nella stessa zona. Quando ne avevo parlato con il mio medico avevo ricevuto risposte evasive. Ma anche aumentando gli allenamenti e la preparazione fisica questo problema persisteva. In internet ho cercato di capire meglio questo problema. Anche se non è un sintomo quasi mai riportato quello del dolore sotto sforzo ho chiesto al medico di farmi fare un Ecografia. Dall'ecografia è risultata la presenza di calcoli (circa 2 cm) e le pareti ispessite della cistifellea. Se è necessario potrei inviarle via mail il referto e le immagini ecografiche. Questo succedeva a dicembre del 2005. Verso febbraio ho avuto anche una leggera colica (dolori alla schiena ecc ma non vomito o febbre). Fino ad allora non avevo mai avuto coliche. Anche se difficoltà digestive probabilmente ne ho sempre avute. Ieri ho fatto una visita chirurgica. E l'indicazione è stata quella di operarmi e così sono in lista di attesa. Ma non sono soddisfatto delle risposte ricevute e vorrei chiedervi gentilmente se potete aiutarmi a chiarire i miei dubbi. Dopo l'operazione i dolori sotto sforzo cesseranno. Questi dolori sotto sforzo sono certamente riconducibili alla presenza dei calcoli? A questa domanda il mio medico ed il chirurgo non li ho visti certi nel darmi una risposta. E' giusto che io mi sottoponga a questo intervento? Ho detto al medico che io avverto la presenza di una massa nel fianco destro. Assumendo certe posizioni, o dopo aver fatto sforzi questa sensazione diventa più manifesta. Lui si è dimostrato scettico che io potessi avvertire questa massa. Ma anche ora io avverto un fastidio al fianco destro come se sentissi una massa che mi comprime internamente. Attualmente assumo il BILEPAR 300 mattina e sera. Le sarei molto grato se potesse chiarirmi le idee su questo mio problema. La ringrazio in anticipo per le risposte che potrà darmi. Cordiali saluti Alessandro.