20-09-2016

Caduta capelli e affaticamento: cosa fare?

Salve, sono un ragazzo di 22 anni. Ho un problema che va avanti da Settembre circa dello scorso anno, quando ho cominciato a notare dei diradamenti del cuoio capelluto in una parte della mia testa. Non ho mai avuto problemi con i capelli ma da quel momento in poi la situazione è andata a peggiorare. I miei capelli sono diventati sottilissimi e sto continuando a perderli e la quantità varia da giorno a giorno. Pensavo fosse lo stress ma anche in un periodo di vacanza non ho trovato miglioramenti, anzi.
Facendo ricerche su internet ho pensato fosse carenza da vitamina B12. E ho provato inoltre ad assumere varie vitamine, ma niente. Inoltre sempre da quel periodo in poi mi sento sempre molto stanco, non riesco a fare attività fisica ai livelli di prima e di conseguenza sono anche aumentato di peso.
Quale potrebbe essere la causa? Le ultime analisi del sangue che ho fatto riportano solo un alto livello di globuli rossi (5, 63), di monociti (9,4 %) e i seguenti dati per quanto riguarda: - Folati: 3,1 - Ferro: 113 - Trasferrina 274 - Ferritina 67 (Nel caso aveste bisogno di altri dati ve li posso passare tranquillamente). Il livello dei folati mi pare proprio al minimo e cercando su internet ho trovato che questa potrebbe essere la causa. Per quanto riguarda la ferritina, è nella norma?

È veramente possibile che la causa rientri fra queste cose? O cosa potrebbe essere? Cosa mi consigliate di fare? Aiutatemi per favore che non riesco seriamente a capire la causa (se fosse genetica me ne farei una ragione, no problem, ma i miei fratelli, mio padre o i miei zii, per esempio, non hanno mai avuto problemi e inoltre il fatto che sia legata a questa spossatezza fisica mi fa pensare che sia una causa interna). Vi ringrazio tanto!
Risposta di:
Dr.ssa Sonia Maria DevillanovaDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Tricologia
Risposta
Sarebbe opportuno fare gli esami della tiroide. In ogni caso è necessaria una diagnosi che solo un dermatologo può fare, esiste il telogen effluvium, l'alopecia androgenetica, ma non mi sembra il suo caso da come la descrive, l'alopecia areata che dalla sua descrizione potrebbe starci. Tenga presente che sono le cause più frequenti e si trattano in maniera totalmente diversa. Parli col suo medico di famiglia per la stanchezza e per indagare meglio. Poi contatti un dermatologo è la cosa migliore da fare. Cordiali saluti
Dott.ssa Sonia Devillanova
TAG: Capelli e peli | Dermatologia e venereologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!