12-08-2016

Consigli per aiutare la memoria degli anziani

Buongiorno, assisto due parenti di 92 e 93 anni, disabili e ipovedenti ma ancora ben lucidi e attivi mentalmente. Si muovono per casa e svolgono i loro lavoretti con ovvie limitazioni, si informano sulla politica e hanno opinioni non banali; sono conversatori brillanti quando non cadono nelle inevitabili ripetizioni o ricordi del passato. La loro memoria peraltro comincia a soffrire per l'età (in estrema sintesi). Vi chiederei consigli su un testo o un ventaglio di testi con esercizi per mantenere attiva la loro mente; possibilmente che questi testi non contengano esercizi di tipo visivo dato che entrambi sono ipovedenti (esistono testi specifici?). Mi interesserebbe un testo anche per me che mi aiuti a "gestire" la convivenza, suggerimenti e modi corretti per interagire con loro. Grazie per l'aiuto.
Risposta di:
Dr. Guido Gori
Specialista in Geriatria e Psichiatria
Risposta
Poiché il quadro clinico descritto è più un esempio di fisiologico invecchiamento, data anche la rispettabile età, che non un caso di alterazione cognitiva, a parte la ipovisione, suggerirei un audio-libro. Così uno di loro lo racconta all'altro o entrambi lo ascoltano e poi ne discutomo fra loro. Stimolazione memoria recente, e per giunta ecologica. G.Gori
 
TAG: Anziani | Geriatria