Da circa un anno soffro di dolori al petto, prima erano lievi e terminavano dopo un pò, nel corso dell'anno passato ho fatto diversi elettrocardiogrammi tutti normali, tranne un blocco di branca dx che io sapevo già di avere dall'età di 22/23 anni, poi ho fatto due ecografie a distanza di 6 mesi l'una dall'altra(una il 13.5.2004 e l'altra il 22.11.2004) con i seguenti parametri uguali per entrambe le ecografie: dilatazione della radice aortica. Atrio sx di dimens. norm. Ipertrofia concentrica del ventricolo sx con contratt. nella norma. Rigurgito mitralico di grado lieve. Poi ho fatto un ecg da sforzo che non ha evidenziato alterazioni del ritmo, nè della frequenza cardiaca. normale l'incremento della pressione sist.diast.( soffro di ipertensione e ogni mattina prendo mezza compressa di QUINAZIL 20ml ma la pressione resta sempre 125/130-90) poi perdurando il dolore, ho fatto una angiotac dell'aorta toraco-addominale con il seguente risultato: Normale decorso e caratteristiche densitometriche dell'aorta, lievemente ectasica nel tratto ascendente, e delle diramazioni iliaco-femorali. Mi hanno detto che in effetti ho un piccolo problema ma che non mi devo preoccupare, intanto sono passati altri 6 mesi e da circa una quindicina di gg. mi succede che all'improvviso ho un forte Dolore al petto proprio sopra la scapola sx che si irradia al braccio sx e sempre dal lato sx alla gola fino a dietro l'orecchio a volte però non è dolore ma un forte bruciore, occasionalmente mi fa male anche dietro alla gamba sx. A volte capita che in una giornata intera io non abbia nulla tranne qualche piccola bottarella al petto a volte anche sul capezzolo sx. Io comincio ad avere paura perchè a volte penso che magari hanno sbagliato diagnosi e magari mi becco un infarto o un Ictus, inoltre da circa 6mesi ho una Tosse secca che non è continua ma arriva, dura 1-2 minuti e poi va via, magari per 4-5 oppure non si ripresenta per tutta la giornata. Mi scuso per essermi troppo dilungato, e Vi saluto aspettando con ansia un Vostro parere.