15-05-2008

Disturbo funzionale

Salve,sono una ragazza di 21 anni . Premetto che fumo e svolgo attività fisica moderata.Da mesi sento diverse volte durante le giornate il battito cardiaco accelerato. Qualche mese fa ho effettuato un elettrocardiogramma,il medico che mi ha visitata ha affermato di non aver notato nulla di "anormale" La frequenza Vent è risultata pari a 114 BPM. Da allora la situazione è la stessa,a volte il battito cardiaco accelera anche se sono a riposo e questo capita diverse volte nell'arco della giornata.Qualche giorno fa la notte ho avvertito come uno "sbalzo"del battito,non saprei come spiegarlo,è come se il battito fosse irregolare,ma è successo solo per qualche istante. Mi sto preoccupando perchè da due giorni avverto in modo più accentuato improvvise accelerazioni del battito molto forti e la notte non riesco a dormire se sono distesa,non so se questa condizione sia solo psicologica o se realmente ho difficoltà a dormire se non seduta. Cosa sta succedendo?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il racconto fa pensare ad un disturbo funzionale, cioè non legato ad una malattia di cuore. Ciò dovrebbe tranquillizzarla. In ogni caso il fumo va abolito, l’attività fisica ripresa gradualmente ed effettuata una visita accurata da parte di un cardiologo, se non è stata fatta. Capisco che è stato fatto un elettrocardiogramma, ma non so se anche una visita; qualora non fatta è opportuno farla per scrupolo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!