25-10-2002

Gentile dottore, da circa sei anni assumo la

Gentile dottore, da circa sei anni assumo la pillola per ovviare al problema dell'Ovaio micropolicistico, infatti ho sempre avuto ritardi notevoli nel ciclo, pur non avendo disfunzioni ormonali. Alcuni mesi fa ho interrotto la somministrazione, come già avevo fatto altre volte sotto consigliom medico, dopo un periodo di cura di circa un anno e mezzo, e durante un controllo ecografico (poichè ho avuto subito un ritardo di un mese dopo l'interruzione della pillola) mi è stata diagnosticata una Cisti all'Ovaio di circa 3 centimetri. Ho ripreso la pillola appena mi è tornato il ciclo e il mese scorso ho verificato che la cisti si è completamente riassorbita. Ora le chiedo: dovrò prendere la pillola a vita senza interruzioni? La ringrazio e aspetto una Sua risposta.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, assolutamente no. Si trattava di una “cisti funzionale” che, in quanto tale, va incontro a regressione spontanea con o senza l’assunzione della pillola. La pillola può essere assunta per diversi motivi (come contraccettivo o come terapia) e questo lo valuterà con il suo ginecologo.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!