28-02-2006

Gentile dottore, la scrivo perchè credo di essere

Gentile dottore, la scrivo perchè credo di essere in una brutta situazione e sono molto scoraggiata. Ho contratto circa 15 anni fa l'Epatite C. Durante quest'anno, in seguito ad un controllo, è risultato che l'epatite è diventata cronica. La mia dottoressa, dopo svariati controlli, mi ha prescritto di iniziare una cura di 6 mesi credo a base di interferone e ribavirina. Se non la facessi, mi ha detto che potrei andare incontro a conseguenze gravi... sono disperata. Come se non bastasse, ieri mi ha chiamato e mi ha detto che non posso più iniziare la cura perchè hanno riscontrato un aumento di un valore del 1% in sei mesi (da gennaio a giugno). Questo fa riferimento alla mia attività autoimmunitaria. In pratica mi ha detto che i miei Anticorpi combattono contro il mio corpo! Quindi mi ha consigliato di non fare niente per ora e se la situazione migliorerà, iniziare la cura ed inoltre iniziare una cura di Cortisone per limitare l'effetto degli anticorpi. Dottore, sono distrutta. Ho famiglia e figli giovani. Mi sa dare qualche consiglio? Ho letto di questo nuovo farmaco russo (http://www.tiopoietine.info/index.htm), potrebbe essere utile per il mio caso? COnosce qualche centro specializzato? Grazie mille.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Farmaci alternativi all’intereferone per l’epatite c non sono ancora disponibili. Dovrebbe essere più chiara sui motivi che hanno indotto i colleghi che la seguono a sconsigliare la terapia con IFN, in quanto ciò non è descritto nel suo quesito.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!