Gentilissimi signori medici avrei bisogno di qualche indicazione principalmente dietetica e possibilmente anche terapeutica riassumo ANAMNESI e l'ultima Diagnosi relativa all'ultimo ricovero in p.s. di mia madre che soffre di una epatopatia dal 1969, biopsia 1980, primmo simil-interferone: imuran 1982 ma dato la reazione si optò per cura omeopatica... Leggi di più e dieta rigidissima, 1993/4 l'epatite nè A né B è testata come C, comparsa primo nodulo fine 2001. DIAGNOSI scompenso idrosalino e ascite refrattaria non responsiva ai diuretici in paziente con cirrosi epacita hcv correlata con hcc multifocale gia trattato con pei;P.S. da qualche mese sono sopraggiunte inoltre due ernie una ombelicale e l'altra inguinale; questi i recenti risultati ematoclinici a 10gg. dalle dimissioni Azotemia 170, glicemia 115, creatinemia 1.3, acido urico 11.1 , Na 133, K 6.2, pt 40 ( è così da sempre), emoglobina 8.9 ematocrito 27.4 gamma 29.7; stiamo praticando anche clisteri quando l'ammoniemia sale, attualmente e sotto controllo; l'attuale piano terapeutico prevede laxis 1/4 di 500. laevolac 3 cucchiai, normix 3 compresse, luvion (che abbiamo sospeso per l'azotemia) 1, inderal 1/2 e lucen 1al di, prima del ricovero prendeva anche zyrinol, ci troviamo ogni settimana con un valore che balza al di la del solito in questo momento azotemia e potassio e acido urico (in questa ultima Terapia non c'è l'allopurinolo deve assumerlo?... per favore come possiamo riequlibrare valori e modificare la terapia ed inoltre quali sono gli esami più importanti da fare ognoi settimana e quali ogni 15gg. o oltre, infine tra le mille problematiche forte prurito e insonnia. GRAZIE attendo con ansia gentile risposta.