Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

18-04-2006

Grazie dottore della risposta nell'occasione

Grazie Dottore della risposta nell'occasione precedente, riallaciandomi ad essa le chiedevo se il prolasso peggiora per colpa dell'ipertensione, o come mi hanno detto di dare riguardo piu' a infezioni batteriche o nel eseguire profilassi endocardite. Nel mio primo ecocardio doppler, referto diceva lembo prolassante lieve ma non diagnosticabile anzi veniva giudicato SUGGESTIVO, cosa voleva poi dire? Quello che mi preoccupa e che ho preso atto della mia ipertensione ormai credo che la mia terapia con LOSARTAN non potro' farne piu' a meno, e come allora anche da un recente elettrocardiogramma ho un'ipertrofia ventricolo sx, chiedo riducendo l'ipertensione e come ho letto che il Losartan abbia effetti positivi su di esso, l'ipertrofia e' riducibile? Grazie Saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’ipertensione arteriosa non peggiora di per sé il quadro di un prolasso valvolare mitralico, può però incrementare l’entità del rigurgito valvolare mitralico (qualora si associ al prolasso). Risulta invece difficile interpretare il referto del collega, senza avere al possibilità di visionare l’indagine eseguita: infatti bisogna tenere presente che la forma a sella della mitrale può ingenerare delle false diagnosi di prolasso valvolare. Per ciò che riguarda la regressione della ipertrofia ventricolare sinistra, è possibile osservarla con la normalizzazione dei valori pressori: rispetto a tale azione alcuni farmaci (fra i quali quello da Lei citato) sembrano aver maggior efficacia di altri.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!