Ho 63 anni. Nel dicembre 2008 ho subito una TURP per ipertrofia prostica benigna (esame istologico negativo). Nel 2010, per persistenti sintomi infiamatori della prostata e PSA a circa 8, ho fatto una biopsia che ha evidenziato la presenza di adenocarcinoma (Gleason 3+3).Una scintigrafia ossea total body non ha rilevato metastasi.Mi è stato... Leggi di più sconsigliato l'intervento chirurgico radicale poichè, data la recente TURP, il rischio di incontinenza sarebbe stato elevato. Ho quindi effettuato una radioterapia (35 applicazioni in 7 settimane). Il follow up ha evidenziato un progressivo calo del valore del PSA fino a 1,45 nel marzo 2012, dopodiché ci sono state delle oscillazioni fino all'autunno di quest'anno quando sono stati rilevati due aumenti consecutivi fino al livello di 3,58.Su consiglio medico ho effettuato una PET Colina. Risultato: probabile ripresa locale della malattia, senza evidenza di metastasi.A questo punto chiedo un vostro parere circa le terapie più appropriate da seguire:1) è possibile una ripetizione della radioterapia?2) è possibile un intervento chirurgico?3) oppure l'unica via praticabile è la terapia ormonale?Ringrazio fin d'ora della risposta che potrete darmi.